MARCO STABILE

 

E’ nato a Cassino sotto il segno dei gemelli che, se si crede al linguaggio degli astri,  ha fortemente influenzato le sue scelte di vita. Infatti, pur essendosi laureato in Scienze della Comunicazione con 110 e Lode all’Università La Sapienza di Roma, ha seguito le sue naturali inclinazioni artistiche studiando musica fin da piccolissimo, e poi recitazione all’Accademia Corrado Pani.

 

Nel 2003 ha debuttato in teatro con il varietà Insegnami a sognare, a cui sono seguiti Buonasera Buonasera” e Un po’ prima della prima, tutti con la regia di Claudio Insegno, e poi eccolo nel musical Joseph e la strabiliante tunica dei sogni in technicolor, di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice, accanto a Rossana Casale.

 

Da allora, valorizzando le sue doti di attore e di cantante, tutti i musical di maggiore successo, Grease, Cannibal, Faust, Il Principe della Gioventù (di Riz Ortolani con la regia di Pierluigi Pizzi), Sogno, Mamma Mia, Salvatore Giuliano, Shrek, RockyHorror Picture Show, Non abbiate paura (il musical ufficiale del Vaticano sulla vita di Giovanni Paolo II), Dirty Dancing, lo hanno visto tra i protagonisti, legando la sua voce alle canzoni più famose, sempre con grandi consensi di pubblico e di critica.

 

Ma il nome di Marco Stabile è stato spesso anche nei cartelloni degli spettacoli di prosa, tra cui ricordiamo Il sottoscala, Una serata con Will & Grace, Il sogno di una vita, Cyrano al mio amore.

 

Ha fatto parte della compagnia Attori animati, presentando Lost, la mezza stagione e La favola scema.

 

Ha lavorato con Claudio Baglioni nello spettacolo O’Scià, che il cantautore organizza da molti anni a Lampedusa. Nel 2010/2011 è stato nel cast fisso di Domenica In, con Pippo Baudo. Nel 2013 ha interpretato la sigla italiana degli Invizimals, prodotto da Sony Playstation

 

Ha preso parte anche a vari spot pubblicitari.

 

Nella scorsa stagione, è stato uno dei protagonisti Jersey Boys, il musical super premiato a Broadway, che ha anche ispirato l’omonimo film diretto da  Clint Eastwood. E dopo l’enorme successo a Roma e a Milano, Marco Stabile e tutta la compagnia italiana, sempre con la regia di Claudio Insegno, in autunno hanno debuttato  sul palcoscenico delle Folies Bergere a Parigi, per proporre anche lì la storia di questi quattro ragazzi partiti dalla provincia americana alla conquista del mondo, e la strepitosa colonna sonora con i maggiori successi degli Anni ’60.

Successivamente  è tornato a Parigi sempre con Jersey Boys a Le Palace, ma lo show è totalmente in lingua francese!

Il primo luglio debutterà nello show di Renato Zero , Zerovskij, nel ruolo dell’Odio.

Per il suo trentesimo album Renato Zero ha creato uno show incredibile con 60 elementi d’orchestra , 30 di coro e un corpo di ballo con le coreografie di Bill Goodson. Marco è uno dei sette attori scelti da Zero, e toccherà a lui raccontare le energie oscure che alimentano l’Odio.